ASSISTENZA ALLA NON AUTOSUFFICIENZA
   IL REGOLAMENTO 
E IL TARIFFARIO


 

La prestazione per il caso di non autosufficienza viene erogata se l’assistito non è più in grado, in modo permanente, di compiere, anche parzialmente, 4 delle seguenti 6 azioni della vita quotidiana e per il cui svolgimento necessita di assistenza da parte di un’altra persona:
- Farsi il bagno o la doccia
- Vestirsi e svestirsi
- Igiene del corpo
- Mobilità
- Continenza
- Bere e mangiare

Il riconoscimento della perdita di autosufficienza avviene quando l’assistito raggiunge il punteggio di almeno 30 punti su un totale di 60 punti con i criteri indicati nella tabella B.


L’assistito per poter beneficiare di questa prestazione deve essere iscritto al Fondo da almeno 6 mesi.



Qualora la perdita di autosufficienza sia conseguenza diretta di infortunio il Fondo riconoscerà la prestazione dalla data del superamento della carenza.

Il sussidio per la non autosufficienza è erogabile un’unica volta in tutto il rapporto associativo

La prestazione erogata dal Fondo per il caso di non autosufficienza  è la seguente:
 

- una rendita mensile (posticipata temporanea) del valore di 250 € per i primi 24 mesi dalla data di riconoscimento della non autosufficienza.
 

- al termine di questo periodo o prima, qualora l’assistito cessi di essere iscritto al Fondo, un capitale liquidato in unica soluzione. Questo capitale corrisponde al valore attuale della rendita per la durata residua sino al 60° mese dalla data di riconoscimento della non autosufficienza (VEDI TABELLA A)

Gli importi dovuti dal Fondo saranno liquidati sempreché l’assistito risulti in vita.

L’apposito modulo di Richiesta di sussidio per la non autosufficienza (MOD.NA01) che trovi nei moduli -da inviare in fotocopia via posta ai riferimenti indicati sul modulo.

Il Fondo, qualora ravveda l’appropriatezza della richiesta, si riserva la facoltà di inviare, a proprie spese, un proprio medico fiduciario presso il domicilio dell’assistito per certificare lo stato di non autosufficienza. 

tabella a: tabella esemplificativa del capitale liquidabile (il calcolo è fatto con il tasso legale in vigore all’1/1/2019 pari allo 0.8%

 

Mesi di rendita pagati

Capitale residuo la liquidare

1

 €                            14.459

2

 €                            14.219

3

 €                            13.978

4

 €                            13.737

5

 €                            13.497

6

 €                            13.256

7

 €                            13.014

8

 €                            12.773

9

 €                            12.532

10

 €                            12.290

11

 €                            12.048

12

 €                            11.806

13

 €                            11.564

14

 €                            11.322

15

 €                            11.079

16

 €                            10.837

17

 €                            10.594

18

 €                            10.351

19

 €                            10.108

20

 €                              9.865

21

 €                              9.621

22

 €                              9.378

23

 €                              9.134

24

 €                              8.890