Fisiokinesiterapia (sez.14)

   IL REGOLAMENTO 
E IL TARIFFARIO

È previsto il rimborso per massimo 40 (quaranta) prestazioni all’anno per iscritto.

Il massimale annuo rimborsabile per iscritto è pari a € 300.

 
Le prestazioni sono rimborsabili secondo la rispettiva tariffa.
 

  COSA INVIARE

 

 La fattura:  deve riportare il numero e il tipo di prestazioni effettuate. (esempio: 5 prestazioni di magnetoterapia, 4 tecarterapie...)-

  E’ necessario inviare l’apposito Modulo “MOD. FISIO” (che trovi nella sezione modulistica) compilato dal medico specialista in ortopedia e traumatologia, medicina dello sport, fisiatria (medicina fisica e riabilitativa), fatto salvo le specializzazioni aggiuntive indicate all'interno dei signoli codici della sezione 14 del tariffario.

Il modulo deve essere di data non anteriore a un anno rispetto alla data della fattura.
 

 il diploma di abilitazione del fisioterapista/dichiarazione della struttura che dichiara che la persona che ha effettuato le prestazioni è un fisioterapista con laurea breve. . qui trovi le indicazioni sui titoli di studio ammessi

 


INDICAZIONI IMPORTANTI

 
Richieste di rimborso successive alla prima:

Se effettui una richiesta di rimborso per la fisioterapia e successivamente esegui altri trattamenti ricorda di allegare nuovamente IL MODULO del medico precedentemente inviato se non hai ancora terminato le prestazioni indicate, altrimenti dovrai allegare un nuovo modulo.

In caso contrario la pratica verrà messa in sospensione.


Casi di gravi patologie:
ll limite delle 40 prestazioni all’anno non sarà applicato qualora le prestazioni di fisiokinesiterapia siano fruite da soggetti affetti dalle seguenti gravi malattie:
1‐Paralisi completa, paralisi incompleta, paralisi dei singoli nervi;
2‐Paralisi progressiva del/dei muscoli;
3‐Spasticità;
4‐Tremori o movimenti continui non controllabili (discinesie);
5‐Postumi di infezioni ossee gravi ed articolari non protesizzate;
6‐Mielopatie traumatiche (tetra, paraplegia) e non (sclerosi laterale amiotrofica, a placche etc..
7‐Cerebropatie infantili (spastici etc);
8‐Patologie intrinseche neurologiche (Corea di Hungtinton, Parkinson, ecc);
9‐ Riabilitazione per uso protesico seguito di amputazione di arto/i

In questi casi il massimale annuo di rimborso viene elevato a € 900
Per beneficiare dell’eliminazione del numero massimo di prestazioni occorre allegare, fin dalla prima richiesta di rimborso dell’anno, una dettagliata certificazione rilasciata dal medico curante che evidenzi almeno uno dei quadri sintomatologici/ patologie indicati.