PRESTAZ. PRIVATE GRAVI MALATTIE

   IL REGOLAMENTO 
E IL TARIFFARIO



A seguito dell’insorgere delle seguenti gravi malattie/interventi chirurgici:

- tumore
- chirurgia dell’aorta
- chirurgia delle valvole cardiache
- chirurgia di by-pass aorto-coronarico
- ictus

- aneurisma
- infarto
- trapianto degli organi principali.


il Fondo rimborsa alcune tipologie di spese di riabilitazione e di assistenza.


Le prestazioni ammesse a rimborso sono:

- assistenza infermieristica
- assistenza socio-sanitaria
- logopedia
- fisiochinesiterapia.

 


Il diritto al rimborso matura solo successivamente alla verifica della sussistenza dei requisiti da parte del Fondo.

Le prestazioni ammesse a rimborso vengono rimborsate in questa modalità solo se eseguite entro e non oltre 24 mesi dalla data di accoglimento della richiesta.


Questa prestazione sarà erogata dal Fondo solo per il periodo 1/1/2018-31/12/2020. I rimborsi sono erogabili una sola volta per la stessa tipologia di grave malattia, in tutto il rapporto associativo.

Il Fondo rimborsa il 100% dei costi relativi alle spese di riabilitazione e di assistenza

- assistenza infermieristica
- assistenza socio-sanitaria
- logopedia
- fisiochinesiterapia.

Il massimale previsto per questa prestazione è di € 10.000.

La prima cosa da fare è inviare al Fondo la  “Richiesta di attivazione delle prestazioni per gravi malattie”  tramite l'apposito  modulo GM01 (che trovi nella sezione moduli)  (da inviare via posta in fotocopia all'indirizzo indicato sul modulo)

La richiesta di attivazione deve essere effettuata  entro 6 mesi dalla data di dimissioni dall’ospedale presso il quale l’assistito è stato in cura per le malattie/interventi previsti per questa prestazione o dalla dignosi di tumore.


Il Fondo, verificata l’appropriatezza della richiesta, invierà, a proprie spese, un medico fiduciario presso il domicilio dell’assistito per certificare l’esigibilità della prestazione.


A seguito di esplicita accettazione da parte del Fondo, l’assistito potrà usufruire delle prestazioni in due diverse modalità:

a. beneficiare di una rete di strutture con le quali il Fondo ha sottoscritto un accordo per la gestione dell’erogazione di queste prestazioni

b. avvalersi di propri specialisti/professionisti


 

PER OTTENERE IL RIMBORSO:

per il caso alla lettera a. : sarà la nostra struttura ad occuparsi di tutto, l’associato non dovrà versare nulla visto che il rimborso è al 100%

per il caso alla lettera b: l’assistito dovrà presentare al Fondo esclusivamente tramite l'invio via posta:

- lo specifico modulo ad hoc per questa prestazione RGM01 (che gli verrà fornito dal Fondo all’approvazione della richiesta) debitamente compilato
- le fatture
- per le prestazioni relative all’assistenza socio-sanitaria: la fotocopia dell’attestato di qualificazione all’esercizio dell’ attività rilasciato dalla Regione
- per le prestazioni di fisiochinesiterapia e logopedia, in merito alla validità del documento di spesa, vale quanto indicato nelle corrispondenti sezioni del tariffario.